02 Agosto 2021
visibility
News
FUTSAL TREVISO Campione d'Italia FISPIC
FUTSAL TREVISO Campione d'Italia FISPIC

FUTSAL TREVISO, CAMPIONI D’ITALIA!

26-06-2021 18:44 - News 4^ CATEGORIA
La favola del FUTSAL TREVISO è realtà! Ora dopo 19 anni di attesa sono CAMPIONI D'ITALIA!

I Biancocelesti del Presidente Doimo vincono la categoria Categoria FISPIC B2/B3

Chi ha mai sentito parlare di ragazzi ipovedenti? Chi ha mai sentito parlare di sport per ragazzi ipovedenti? Ma i ragazzi ipovedenti come possono fare sport se non ci vedono?

Rewind and reset!

Asd Futsal Treviso è una Associazione di Montebelluna (TV) che dal 2016 costruisce con piccoli mattoncini una realtà di sport e di spirito sociale per ragazzi ipovedenti e non.

Per chi non sapesse nulla o quasi dell'argomento ipovisione rimandiamo a google o a OTTICA 2M, che oltre ad essere il principal sponsor della squadra è anche una realtà all'avanguardia sul tema.

I ragazzi ipovedenti ci vedono benissimo, o meglio, ci vedono diversamente. In una mano portano con sé una patologia che li porta a vedere massimo 1/10 con varie problematiche diverse tra loro e una disabilità certificata, dall'altra uno scrigno di normalità che li rende atleti a tutti gli effetti con tanti sogni e spirito d'iniziativa.

Da qui parte la storia di Futsal Treviso, dal sogno di riscatto positivo e coinvolgente del Presidente Stefano Doimo, che fonda il sodalizio nella città della paleontologia e della calzatura dopo 3 lustri tra Veneto e Marche.

Il risultato è un sodalizio che si pone l'obiettivo di un campionato agonistico nazionale (Serie A per davvero) che negli anni affronta scontri molto difficili e probanti, ma con basi solide. Le stesse che hanno permesso poi l'arrivo di giocatori esperti e utili alla causa.

Fermi tutti: ma se i giocatori sono ipovedenti e con problematiche, chi gioca in porta?

Momento tecnico: il calcio a 5 per ragazzi ipovedenti b2/b3 prevede attualmente le stesse regole del campionato FIGC (con l'eccezione del portiere, che non può uscire dall'area e può effettuare rimesse dal fondo che debbono per forza avere il primo tocco all'interno della propria metà campo), con un portiere che può essere vedente e l'aggiunta facoltativa di un solo giocatore vedente nel quartetto in campo (massimo giocatori di serie C1).

La crescita esponenziale tra le mani del Presidente Doimo e del board formato da Giada Bobbo, Riccardo Doimo, Franco Fantinato e Barbara Checchin prende sempre più forma ed il piccolo anatroccolo dei primi anni difficili cresce con entusiasmo e voglia di emergere, sia da un punto di vista agonistico, sia da un punto di vista sociale: la signorilità della squadra crea solidi legami sinergici con importanti realtà della zona e con una società che semina e miete gli stessi valori qualche centinaio di km più a sud ovest: Leonicena calcio a 5, con Presidente Giulio Cosaro, di base a Lonigo (VI) in Serie C2.

Le due realtà crescono e soffrono assieme. Dalla tante idee condivise si arriva al Treviso di oggi, o di ieri.

Ieri è un Treviso che nel 2019-2020 si vede portare via dall'ultimo rigore il primo scudetto della sua storia, in casa, a Roana, dai campioni del Cagliari.

Il Treviso di oggi lo scudetto lo vince, il 20 giugno 2021,a Bergamo/Seriate, a pochi metri dal Palasport intitolato a Yara Gambirasio.

Premessa finita. Pronti per la storia?

Si parla di eserciti che vagano per secoli nel deserto, stremati dalla fatica e dal caldo, alla ricerca di un'oasi di vita che rimargini le loro ferite e i loro sforzi.

Sono anni di fuoco per il Futsal Treviso, che nasce con lo spirito vero dello sport a favore di ragazzi con disabilità visiva, figli di un dio minore che non li riconosce come disabili (sei ipovedente mica sei cieco!), in una regione estesa e di difficile fertilità.

L'ultimo scudetto della categoria B2/B3 in terra veneta parlava lingua vicentina, un Vicenza che aveva alzato il piatto nel 2001/2002. Momenti difficili anche per il calcio a 5 FIGC, con l'ultimi tricolore di ormai 4 anni fa nella terra degli scudetti di San Martino di Lupari.

L'aria però è sempre buona ai piedi del Montello, e qui nasce e cresce una realtà di entusiasmo e vitalità, che culmina nella stagione 2018/2019, quando le basi per la squadra del Presidente Doimo cominciano ad essere buone ed il sodalizio infiamma la scintilla della vittoria.

Nel 2019/2020 i biancocelesti si presentano alla Final4 di Roana (VI) come avversari del Cagliari, del Bergamo e del Limite e Capraia (Empoli).

Dopo l'agevole passaggio del turno con questi ultimi (massacrati dalla doppia sfida con i sardi), i ragazzi terribili di Mister Giovanni Battista Giason cedono al sogno all'ultimo rigore, maturando una cocente ma incandescente sconfitta. Ottobre 2020, 2' posto in campionato per il Treviso dei piccoli.

Già in questo Treviso la squadra mostra un'anima battagliera ma inesperta, soprattutto grazie all'arrivo dei fratelli Fabio e Dario Peruzzo, con un passato da amatissimi giocatori del Futsal Villorba (alla corte del grande e gentile Maestro di Sport Marco Venier). I fratelli di Rosà si uniscono ai vedenti Cosaro Giulio e Stefano Bortolomiol tra i pali e al vedente Lino Cerantola nella costruzione di un nuovo sogno tricolore. Sponda Cagliari arriva anche il bomber della categoria, il classe '97 di Maranello Daniele Hammoud.

La pandemia del Covid-19 sembra fermare tutti, ma non i ragazzi del campionato nazionale ipovedenti, che grazie alle peripezie del board capitanato da Stefano Doimo passano quattro mesi nell'impianto di Crocetta del Montello a porre le basi per una nuova favola.

Si aggiungono altre anime che ogni mercoledì ed ogni sabato scrivono assieme ai giocatori un nuovo capitolo. L'amicizia col Monte Futsal e la voglia di essere d'aiuto del Setteville regalano ai biancocelesti il vedente Mohamed Momo Haddadi e Marco Guidolin, che permettono al sodalizio di crescere fino alla vigilia del sogno. Il tris dei fratelli Peruzzo si aggiunge con l'arrivo dell'esperto Luca.

19 giugno 2021: Seriate – Bergamo: i padroni di casa dell'Omero Bergamo si frappongono in tutti i modi alle furie trevigiane, ma l'urto è troppo forte: la truppa di Mister Giason vince 8-0 con marcature di Fabio Peruzzo (3 reti), Haddadi (2 reti), Hammoud (2 reti) e Dario Peruzzo.

Nell'altra semifinale l'ottimo debuttante Milano perde per 4-0 con i bianconeri del Limite e Capraia.

20 giugno 2021, dopo la vittoria del Milano ai danni del Bergamo, alle 11: 00 Treviso e Limite e Capraia si affrontano per la consegna dello scudetto.

Primo tempo: tante emozioni, tante occasioni, tante parate. Finisce 0-0.

Secondo tempo: la squadra toscana prova a rendersi pericolosa in tutti i modi, anche con le giocate da campione vero di Daniele Mastracci, autentico fuoriclasse della formazione di Sirio Belluomini (già ct della Nazionale). La risposta del Treviso è senza appello: a metà secondo tempo Dario Peruzzo si invola e non lascia scampo a Scala in uscita. Pochi minuti dopo è lo stesso ragazzo di Rosà che su calcio d'angolo gira sul palo più distante con Scala che può solo guardare la sfera di gioco che si insacca.

Uno-due micidiale dei trevigiani, che spengono le speranze dei toscani all'ultimo minuto di recupero con il 3-0 opera del bomber Hammoud, che regala al triplice fischio finale il primo tricolore nella storia del Futsal Treviso.

Risultato storico e che arriva dopo 19 anni di digiuno per la categoria veneta del calcio a 5 ipovedenti.

Un risultato storico per come è nato, per come è stato costruito e per come è arrivato.

Una squadra entusiasta costruita con spirito di sacrificio e tanta fatica sin dal 2016, con momenti duri e molto difficili da vivere, con una perseveranza e tenacia che hanno portato a nuovi spiragli di luce e a nuove luci che hanno permesso a Mister Giason di forgiare un gruppo di bravi ragazzi in primis e di ottimi giocatori poi.

Nelle mani del Capitano Mauro Fantinato che alza al cielo il piatto dello scudetto ci sono tutte le mani dei giocatori presenti e passati di questa squadra, di quelli che ci hanno provato e non ci sono riusciti, di quelli che si sono messi da parte per permettere l'accadimento e di quelli che avrebbero voluto esserci e non ci sono potuti essere.

Alla storia una favola di scudetto, veneto e italiano!


Grazie Futsal Treviso!

La rosa del Futsal Treviso:

PORTIERI
COSARO GIULIO
DOBRANOVIC MAURO
BORTOLOMIOL STEFANO

GIOCATORI VEDENTI
MOHAMED HADDADI
CERANTOLA LINO
GUIDOLIN MARCO

GIOCATORI IPOVEDENTI
SFOGGIA GIOVANNI
HAMMOUD DANIELE
PERUZZO DARIO
PERUZZO LUCA
PERUZZO FABIO
DOIMO STEFANO
COMITO VINCENZO
FANTINATO MAURO

ALLENATORE
GIASON GIOVANNI BATTISTA

DIRIGENTI
BOBBO GIADA
CHECCHIN BARBARA
FANTINATO FRANCO
BORTOLOMIOL SANDRO
DOIMO RICCARDO
FANTINATO ARIANNA

MASSAGGIATORE
BRUSEGAN STEFANO

VIDEO
DOIMO RICCARDO

FOTOGRAFIA
BERNAR MATTEO



Fonte: Giulio Cosaro
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio