22 Ottobre 2020
[]
News

ATTIVITA' di SOCIETA' stagione 2019/20

17-07-2019 15:51 - News VARIE
CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE C1
a) Articolazione
Il Campionato di Serie C1 è articolato su GIRONE UNICO composto da un numero massimo di 14 Squadre. La giornata di gara prevista è il VENERDI' con inizio alle ore 21.30. Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale.
Parteciperanno n. 14 Società come di seguito specificato :
- le Società retrocesse dal Campionato Nazionale di Serie B al termine della passata Stagione Sportiva 2018/2019;
- le Società che hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nel Campionato di Serie C1 della passata Stagione Sportiva 2018/2019;
- le Società promosse dal Campionato di Serie C2 al termine della passata Stagione Sportiva 2018/2019;
- le Società qualificate dai Play/Off di serie C2 della stagione sportiva 2018/2019;
- la Società vincente la Coppa Veneto di serie C2 della stagione sportiva 2018/2019;
- le Società eventualmente ammesse a completamento dell'organico, provenienti dall'organico della
categoria immediatamente inferiore, secondo le disposizioni stabilite dal Comitato Regionale Veneto;
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato di Serie C1 possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2019/2020 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall'art.34, comma 3, delle N.O.I.F.. Si invitano le Società ad impiegare calciatori che siano stati tesserati per la FIGC prima del compimento del 16° (sedicesimo) anno di età, con tesseramento valido, non revocato e/o annullato, almeno pari al 50% (arrotondato per eccesso) del numero dei giocatori presenti ed inseriti nella distinta presentata all'arbitro. Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto ha stabilito che le Società partecipanti al Campionato Regionale Veneto di Serie C1 avranno l'obbligo di inserire sin dall'inizio, nella lista dei calciatori partecipanti alle gare dell'attività ufficiale 2019/2020, almeno 3 (tre) calciatori UNDER 21 nati dal 1° gennaio 1999 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste all'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.. La Società dovrà assicurare la presenza sul terreno di gioco di almeno 1 (uno) di tali giocatori per l'intera durata della gara, a prescindere dal loro numero in distinta. Resta inteso che, in relazione a quanto precede, non possono esser esclusi da tale obbligo i casi di calciatori espulsi dal rettangolo di gioco, infortunati o indisponibili per cause sopraggiunte. L'inosservanza della predetta disposizione, sarà punita con la perdita della gara, così come prevista dal Codice di Giustizia Sportiva. Numerazione maglie di gara . Si riconferma anche per la presente Stagione Sportiva che la numerazione delle maglie di gara, per il Campionato Regionale di Serie C1 sarà dal n. 1 al n. 20 compreso. Per quanto concerne l'identificazione dei Giocatori Under 21, di cui all'impiego del Campionato di Serie C1, la numerazione dovrà essere dal n. 21 e a seguire Nel caso di inosservanza all'inizio e/o durante la gara, di tale disposizione vale quanto fissato dalla Regola 3 e 4 del regolamento di Giuoco - Decisioni Ufficiali F.I.G.C..
c) Ammissione al Campionato Nazionale di Serie B
La Società che al termine della stagione sportiva 2019/2020si classificherà al primo posto nel girone del Campionato di Serie C1, acquisirà il titolo sportivo per richiedere l'ammissione al Campionato Nazionale di Serie B 2020/2021. Potranno accedere al Campionato Nazionale di Serie B anche la squadra vincente la Coppa Italia (Fase Nazionale), nonché le squadre che acquisiranno tale diritto a seguito delle gare di spareggio, organizzate dalla Divisione Nazionale Calcio a 5, in relazione alle seconde classificate dei Campionati Regionali. Le modalità, le procedure e la formulazione del meccanismo promozioni e retrocessioni e programmazione eventuali Play/Off e Play/Out del Campionato di Serie C1 saranno definite dal Consiglio Direttivo del C.R.Veneto e formeranno oggetto di apposito Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione.
d) Attività Giovanile
Alle Società iscritte al Campionato di Serie C1 è fatto obbligo di partecipare con una propria squadra al Campionato Regionale "Under 19" di Calcio a Cinque Alle Società che non rispettano tale obbligo, anche se conseguente a rinuncia del suddetto Campionato dopo il proprio inizio, verrà addebitata una somma pari a € 1.500,00 quale concorso alle spese sostenute per l'organizzazione dell'Attività Giovanile del Comitato. Le Società potranno optare per la disputa del Campionato Regionale Under 21 - Under 17 - Under 15 che costituirà attenuante nell'addebito previsto, nella misura di € 500,00 per ciascuna delle categorie svolte, indipendentemente dalle squadre iscritte. Le Società potranno altresì partecipare con proprie squadre agli altri campionati/tornei indetti dal settore per l'Attività Giovanile e Scolastica, con l'osservanza delle disposizioni all'uopo previste e cioè con la partecipazione nella categorie Esordienti sia al Campionato Autunnale che a quello Primaverile. Le attività Pulcini, Primi calci e Piccoli Amici si svolgeranno sulla base di “Raggruppamenti” (Fase Autunnale e Primaverile) e con l'obbligo di organizzarne almeno due. Le Società partecipanti ai Campionati Regionali che intendessero iscrivere una loro squadra al Campionato Nazionale Under 19 indetto dalla Divisione Nazionale Calcio a Cinque dovranno ottenere l'autorizzazione da parte del Comitato Regionale che verrà concessa solo ed esclusivamente qualora la Società richiedente sia iscritta al Campionato Regionale Under 21 o alternativamente al Campionato Regionale Under 17 o Under 15.
e) Allenatori
Le Società partecipanti al Campionato di Serie C1 hanno l'obbligo di tesserare un allenatore provvisto di “Patentino di Allenatore di calcio a 5” rilasciato dal competente Settore Tecnico. Le Società “neo promosse”, qualora non utilizzassero un Tecnico abilitato, potranno richiedere deroga per poter avvalersi di tale Tecnico per l'annata corrente, con l'impegno di partecipare al primo Corso per
Allenatori di Calcio a 5 che si svolgerà nella Regione. Le Società inadempienti saranno passibili di sanzioni.
f) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato di serie C1 di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto, omologate dal competente Ufficio Impianti Sportivi. Le misure minime del campo di gara previste per lo svolgimento del Campionato Regionale di Serie C1 - Stagione 2018/2019 sono di mt. 17,00 x mt. 36,00 oltre alle fasce perimetrali di destinazione. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. In mancanza di impianto con le summenzionate misure la Divisione Regionale potrà non accettare l'iscrizione al suddetto campionato.
g) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare. Al fine di garantire la regolarità dei singoli Campionati, la L.N.D. dispone che tutte le gare delle ultime DUE GIORNATE, aventi interessi di classifica in funzione della promozione diretta alle categorie superiori, della retrocessione diretta alle categorie inferiori, nonché dell'ammissione alle eventuali gare di play/off o play/out, si disputino in contemporaneità di data e di orario. Per suddette gare il termine d'attesa per l'inizio degli incontri è fissato in 10 (dieci) minuti.
h) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero.

CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE C2
a) Articolazione
Il Campionato di Serie C2 è articolato in TRE gironi composti ciascuno da un numero massimo di 14 Squadre. I gironi saranno formati tenendo in considerazione la sede sociale della Società e non la sede dell'impianto di gara. La giornata di gara prevista è VENERDI' con inizio alle ore 21.30. Per le Società neo promosse/ripescate, qualora sussistessero validi motivi che impedissero la disputa delle gare “in casa” nella giornata suindicata, la Divisione Regionale potrà eccezionalmente concedere deroga per disputare la gara nella giornata di SABATO, ma solo per la stagione corrente. Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale.
Al campionato di serie C2 parteciperanno le Società come di seguito specificato :
- le Società retrocesse dal Campionato di Serie C1 al termine della passata stagione sportiva 2018/2019;
- le Società che hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nel Campionato di Serie C2 della passata stagione sportiva 2018/2019;
- le Società promosse dal Campionato di Serie D al termine della passata stagione sportiva 2018/2019;
- le Società qualificate dai Play/Off di serie D della stagione sportiva 2018/2019
- la Società vincente la Coppa Veneto di serie D della stagione sportiva 2018/2019
- le Società eventualmente ammesse a completamento dell'organico, provenienti dall'organico della categoria immediatamente inferiore, secondo le disposizioni stabilite dal Comitato Regionale Veneto.
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato di Serie C2, ed alle altre dell'attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2018/2019 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall'art.34, comma 3, delle N.O.I.F. E' fatto obbligo per tutte le Società iscritte e partecipanti al Campionato Regionale di Serie C2 Stagione 2018/2019 dell'inserimento in distinta gara da presentare agli arbitri prima dell'incontro e della presenza dall'inizio, di almeno 2 (due) giocatori UNDER 23 nati dal 1° Gennaio 1997. L'inosservanza della predetta disposizione, sarà punita con la perdita della gara, così come previsto dal Codice di Giustizia Sportiva.
c) Ammissione al Campionato di Serie C1
Le Società che al termine della stagione sportiva 2019/2020 si classificheranno al primo posto nel rispettivo girone del Campionato di Serie C2, acquisiscono il titolo sportivo dell'ammissione al Campionato di Serie C1 Stagione Sportiva 2020/2021. Le modalità, le procedure e la formulazione del meccanismo promozioni e retrocessioni e programmazione eventuali Play/Off e Play/Out del Campionato di Serie C2 saranno definite dal Consiglio Direttivo del C.R.Veneto e formeranno oggetto di apposito Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione. Acquisirà il titolo sportivo dell'ammissione al Campionato di Serie C1 Stagione Sportiva 2020/2021 anche la Società vincente la Coppa Veneto di Serie C2 (nel caso la società vincente abbia vinto anche il proprio girone, la squadra perdente la finale di Coppa sarà posizionata prima in graduatoria dei ripescaggi, qualora vi faccia richiesta).
d) Attività Giovanile
Le Società partecipanti al Campionato Regionale di Serie C2 possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati Regionali Under 21 e Under 19, nonché ai Campionati indetti dal Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni previste dal Regolamento del Settore medesimo. Le Società partecipanti ai Campionato Regionale di serie C2 che intendessero iscrive e una loro squadra al Campionato Nazionale Under 19 indetto dalla Divisione Nazionale Calcio a Cinque dovranno ottenere l'autorizzazione da parte del Comitato Regionale.
e) Allenatori
Come già programmato, si informa che le Società partecipanti al Campionato di Serie C2 hanno l'obbligo di tesserare un allenatore provvisto di “Patentino di Allenatore di calcio a 5” rilasciato dal competente Settore Tecnico. Le Società “neo promosse” e/o “ripescate dalla Serie D”, qualora non utilizzassero un Tecnico abilitato, potranno richiedere deroga per poter avvalersi di tale Tecnico per l'annata corrente, con l'impegno di partecipare al primo Corso per Allenatori di Calcio a 5 che si svolgerà nella Regione. Le Società inadempienti saranno passibili di sanzioni.
f) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato di serie C2 di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto, omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. Regionali. Le misure minime del campo di gara previste per lo svolgimento del Campionato Regionale di Serie C2 sono di mt. 17,00 x mt. 33,00 alle fasce perimetrali di destinazione. Per quanto riguarda le Società “Ripescate” o “neo Promosse” al Campionato di Serie C2 - Stagione 2018/2019, e solo per la Stagione corrente, le misure minime del campo di gara previste per lo svolgimento del Campionato Regionale di Serie C2 vengono disposte in mt. 17,00 x mt. 30,00 alle fasce perimetrali di destinazione. Sarà concessa una deroga del 3,00 % sulle misure 17x33, previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. In mancanza di impianto con le summenzionate misure la Divisione Regionale non accetterà l'iscrizione al suddetto campionato. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi.
g) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare. Al fine di garantire la regolarità dei singoli Campionati, la L.N.D. dispone che tutte le gare delle ultime DUE GIORNATE, aventi interessi di classifica in funzione della promozione diretta alle categorie superiori, della retrocessione diretta alle categorie inferiori, nonché dell'ammissione alle eventuali gare di play/off o play/out, si disputino in contemporaneità di data e di orario. Per suddette gare il termine d'attesa per l'inizio degli incontri è fissato in 10 (dieci) minuti.
h) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa del recupero nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero.

CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE D maschile
a) Articolazione
Il Campionato di Serie D è organizzato dal C.R. Veneto tramite le Delegazioni Provinciali e Distrettuali che ne gestiranno l'organizzazione, sulla base di uno o più gironi stabiliti dal Consiglio Direttivo. I gironi saranno formulati sulla base dell'interprovincialità e pertanto non si terrà in alcun conto dei limiti geografici della Provincia o della Delegazione di riferimento.
I gironi saranno formati tenendo in considerazione la sede sociale della Società e non la sede dell'impianto di gara. Hanno diritto di richiedere l'iscrizione al Campionato di Serie D :
- le Società retrocesse dal Campionato di Serie C2 al termine della passata stagione sportiva 2018/2019;
- le Società che hanno preso parte al Campionato di Serie D della passata stagione sportiva 2018/2019;
- le Società di nuova affiliazione.
Le gare potranno essere disputate nelle giornate di :
VENERDI' (nella fascia oraria compresa tra le ore 21.00 - 22.00)
SABATO (nella fascia oraria compresa tra le ore 16.00 - 20.30)
DOMENICA (nella fascia oraria compresa tra le ore 16.00 - 19.00)
LUNEDI' (nella fascia oraria compresa tra le ore 21.00 - 22.00)
Saranno concessi anticipi o posticipi agli orari succitati solo in casi eccezionali e documentati, con firma congiunta di entrambe le Società. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. In ottemperanza a quanto stabilito dal Comunicato n. 1 della LND, le Società della L.N.D. partecipanti ai Campionati Nazionali, Regionali e Provinciali di Calcio a undici maschile e femminile possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati di Calcio a Cinque maschile, organizzati dai Comitati Regionali, con l'osservanza delle disposizioni all'uopo previste. Alle Società che si avvarranno di tale facoltà, per la prima volta, nella Stagione Sportiva 2019/2020, verrà
riconosciuta la gratuità dei diritti di iscrizione al Campionato Provinciale di Calcio a Cinque Maschile di Serie D. Detta gratuità si applica anche alle Società “pure” di Calcio a Cinque maschile e femminile affiliate nella Stagione Sportiva 2019/2020, nonché alle Società di Calcio a 11 maschile e femminile che, affiliate alla F.I.G.C. nella medesima Stagione Sportiva, intendano partecipare con una propria squadra anche al Campionato Provinciale di Calcio a Cinque Maschile di Serie D. Tale gratuità è, altresì, riconosciuta alle Società che nella Stagione Sportiva 2019/2020 verranno autorizzate a effettuare il cambio di status da S.G.S. “pure” a L.N.D., qualora nella medesima Stagione Sportiva 2019/2020 si iscrivano con una propria squadra al Campionato Provinciale di Calcio a Cinque Maschile di Serie D.
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato di Serie D, ed alle altre dell'attività ufficiale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'età massima, tutti i calciatori regolarmente tesserati per la stagione sportiva 2019/2020 che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste dall'art.34, comma 3, delle N.O.I.F.
c) Ammissione al Campionato di Serie C2
Le Società che al termine della stagione sportiva 2019/2020 si classificheranno al primo posto nel rispettivo girone del Campionato di Serie D, acquisiranno il titolo sportivo per l'ammissione al Campionato di Serie C2 nella prossima Stagione Sportiva 2019/2020.
Accederà al Campionato Regionale di Serie C2 anche la squadra vincente la Coppa Veneto di Serie D maschile (fase regionale), nonché le squadre che acquisiranno tale diritto a seguito delle eventuali gare di spareggio (Play/Off), organizzate dalle Delegazioni Provinciali/Distrettuali ovvero dalla Divisione Regionale, in relazione alle formulazioni che verranno rese note in un prossimo Comunicato Ufficiale. Il Consiglio Direttivo del C.R.V. stabilirà le modalità di svolgimento ed il meccanismo di promozioni al
Campionato di Serie C2 della Stagione 2019/2020, nonché la data di inizio del Campionato e formeranno oggetto di apposito Comunicato Ufficiale di successiva pubblicazione. Acquisirà il titolo sportivo dell'ammissione al Campionato di Serie C2 Stagione Sportiva 2020/2021 anche la Società vincente la Coppa Veneto di Serie D (nel caso la società vincente abbia vinto anche il proprio girone, la squadra perdente la finale di Coppa sarà posizionata prima in graduatoria dei ripescaggi, qualora vi faccia richiesta).
d) Attività Giovanile
Le Società partecipanti al Campionato Regionale di Serie D possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati Regionali Under 21 e, Under 19 nonché ai Campionati indetti dal Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni previste dal Regolamento del Settore medesimo.
e) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al Campionato di Serie D di disputare le gare in strutture al coperto, omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. Regionali. Si comunica che la Delegazione Regionale Calcio a 5, anche per la Stagione Sportiva 2019/2020 concede, alle Società partecipanti al Campionato di serie D di disputare le gare di Campionato in ambito provinciale/distrettuale su campo di gara della larghezza minima di metri 15,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 4,00 qualora autorizzate con delibera del Consiglio Direttivo del C.R.V. e di lunghezza minima di metri 25,00. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica. Si ricorda che in caso di promozione al Campionato Regionale di Serie C2 le Società dovranno provvedere al reperimento di impianto idoneo allo svolgimento di tale Campionato.
f) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare. Al fine di garantire la regolarità dei singoli Campionati, ciascuna Delegazione organizzatrice potrà disporre che talune gare delle ultime DUE GIORNATE, aventi interessi di classifica in funzione della promozione diretta alle categorie superiori, nonché dell'ammissione alle eventuali gare di play/off, si disputino in contemporaneità di data e di orario. Per suddette gare il termine d'attesa per l'inizio degli incontri è fissato in 10 (dieci) minuti.
g) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero.

CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE C Femminile
a) Articolazione
Il Campionato Regionale di Serie C Femminile è articolato sulla base di uno o più gironi stabiliti dal Consiglio Direttivo, composti da squadre che, come di seguito specificato:
- hanno acquisito tale diritto a seguito della classifica ottenuta nella passata Stagione Sportiva 2018/2019;
- società di nuova iscrizione/affiliazione.
Le gare potranno essere disputate nelle giornate di :
SABATO nella fascia oraria compresa tra le ore 17.00 - 21.00
DOMENICA nella fascia oraria compresa tra le ore 16.00 - 20.00
Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare. In ottemperanza a quanto stabilito dal Comunicato n. 1 della LND, le Società della L.N.D. partecipanti ai Campionati Nazionali, Regionali e Provinciali di Calcio a undici maschile e femminile possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra ai Campionati di Calcio a Cinque femminile,
organizzati dai Comitati Regionali, con l'osservanza delle disposizioni all'uopo previste. Alle Società che si avvarranno di tale facoltà, per la prima volta, nella Stagione Sportiva 2019/2020, verrà riconosciuta la gratuità dei diritti di iscrizione al Campionato Provinciale di Calcio a Cinque Femminile di Serie C. Detta gratuità si applica anche alle Società “pure” di Calcio a Cinque femminile affiliate nella Stagione Sportiva 2019/2020, nonché alle Società di Calcio a 11 maschile e femminile che, affiliate alla F.I.G.C. nella medesima Stagione Sportiva, intendano partecipare con una propria squadra anche al Campionato Provinciale di Calcio a Cinque Femminile di Serie C. Tale gratuità è, altresì, riconosciuta alle Società che nella Stagione Sportiva 2019/2020 verranno autorizzate a effettuare il cambio di status da S.G.S. “pure” a L.N.D., qualora nella medesima Stagione Sportiva 2019/2020 si iscrivano con una propria squadra al Campionato Provinciale di Calcio a Cinque Femminile di Serie C.
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato di Serie C Femminile possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'età massima, tutte le calciatrici regolarmente tesserate per la stagione sportiva 2019/2020 che abbiano compiuto anagraficamente il 14° anno di età nel rispetto delle condizioni previste dall'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F..
c) Ammissione al Campionato di Serie A2
Il C.R.Veneto Divisione Calcio a Cinque, procederà con un successivo Comunicato Ufficiale alla pubblicazione del Meccanismo che regolerà le Promozioni al Campionato Nazionale di Serie A2 Femminile C5 Stagione 2020/2021 sulla scorta delle indicazioni che perverranno dalla Divisione Nazionale Calcio a 5 .
d) Attività Giovanile
Le Società partecipanti al Campionato Regionale Calcio a 5 Femminile di Serie C possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Regionale C5 Femminile “Under 19”, nonché ai Campionati indetti dal Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni previste dal Regolamento del Settore medesimo.
e) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto, omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. con campo di gara della larghezza minima di metri 16,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 6,00 e di lunghezza minima di metri 30,00. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica.
f) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi ovvero di presentarne copia agli arbitri a loro richiesta. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. Al fine di garantire la regolarità dei singoli Campionati, la Divisione Regionale potrà disporre che talune gare delle ultime DUE GIORNATE, aventi interessi di classifica in funzione della promozione diretta alle categorie superiori, nonché dell'ammissione alle eventuali gare di play/off, si disputino in contemporaneità di data e di orario. Per suddette gare il termine d'attesa per l'inizio degli incontri è fissato in 10 (dieci) minuti.
g) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero. Per motivi di orario e di chilometraggio la Divisione Regionale potrà accettare anche un recupero in data successiva a quanto suindicato. Il tutto però dovrà esser a firma congiunta delle due società. In caso di mancato accordo tra le società valgono le condizioni di cui al primo capoverso.
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato di Serie C Femminile possono partecipare, senza alcuna limitazione di impiego in relazione all'età massima, tutte le calciatrici regolarmente tesserate per la stagione sportiva 2019/2020 che abbiano compiuto anagraficamente il 14° anno di età nel rispetto delle condizioni previste dall'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F..
c) Ammissione al Campionato di Serie A2
Il C.R.Veneto Divisione Calcio a Cinque, procederà con un successivo Comunicato Ufficiale alla pubblicazione del Meccanismo che regolerà le Promozioni al Campionato Nazionale di Serie A2 Femminile C5 Stagione 2020/2021 sulla scorta delle indicazioni che perverranno dalla Divisione Nazionale Calcio a 5 .
d) Attività Giovanile
Le Società partecipanti al Campionato Regionale Calcio a 5 Femminile di Serie C possono, facoltativamente, partecipare con una propria squadra al Campionato Regionale C5 Femminile “Under 19”, nonché ai Campionati indetti dal Settore per l'Attività Giovanile e Scolastica con l'osservanza delle disposizioni previste dal Regolamento del Settore medesimo.
e) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto, omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. con campo di gara della larghezza minima di metri 16,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 6,00 e di lunghezza minima di metri 30,00. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica.
f) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi ovvero di presentarne copia agli arbitri a loro richiesta. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. Al fine di garantire la regolarità dei singoli Campionati, la Divisione Regionale potrà disporre che talune gare delle ultime DUE GIORNATE, aventi interessi di classifica in funzione della promozione diretta alle categorie superiori, nonché dell'ammissione alle eventuali gare di play/off, si disputino in contemporaneità di data e di orario. Per suddette gare il termine d'attesa per l'inizio degli incontri è fissato in 10 (dieci) minuti.
g) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero. Per motivi di orario e di chilometraggio la Divisione Regionale potrà accettare anche un recupero in data successiva a quanto suindicato. Il tutto però dovrà esser a firma congiunta delle due società. In caso di mancato accordo tra le società valgono le condizioni di cui al primo capoverso.

CAMPIONATO REGIONALE UNDER 21 Maschile e Femminile
a) Articolazione
Il Campionato Regionale Under 21 maschile e femminile sarà articolato su in uno o più gironi stabiliti dal Consiglio Direttivo del C.R.V. sulla base delle iscrizioni che perverranno. La giornata di gara prevista è: SABATO con inizio alle ore 16,30 alle ore 20,30 Ogni gara si disputerà su due tempi di 30 minuti ciascuno, intervallati da una pausa tra il primo e secondo tempo. Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato calcio a cinque “Under 21” possono partecipare i calciatori/calciatrici nati dal 1° gennaio 1999 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste all'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.. L'inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. Per lo svolgimento di detta attività (Fase Regionale) E' CONSENTITO l'utilizzo di un massimo di 3 (tre) calciatori “fuori quota” nati nelle annate 1997 e 1998 (nella Fase Nazionale non sono ancora state definite le annate previste per i “Fuoriquota”). In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipati con più squadre a Campionati diversi, possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.
c) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato Under 21 di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto, omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. con campo di gara della larghezza minima di metri 17,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 6,00 e di lunghezza minima di metri 30,00. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi ovvero di presentarne copia agli arbitri a loro richiesta.
d) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare.
e) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero.

CAMPIONATO REGIONALE UNDER 19 Maschile e Femminile
a) Articolazione
Il Campionato Regionale Under 19 maschile e femminile sarà articolato su in uno o più gironi stabiliti dal Consiglio Direttivo del C.R.V. sulla base delle iscrizioni che perverranno. La giornata di gara prevista è : DOMENICA nella fascia oraria compresa tra le ore 10,30 e le ore 13,00 e tra le ore 15.00 e le ore 19.00. Ogni gara si disputerà su due tempi di 30 minuti ciascuno, intervallati da una pausa tra il primo e secondo tempo. Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato calcio a cinque “Under 19” maschile e femminile possono partecipare i calciatori/calciatrici nati dal 1° gennaio 2001 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste all'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.. L'inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. Per lo svolgimento di detta attività (Fase Regionale) E' CONSENTITO l'utilizzo di un massimo di 3 (tre) calciatori “fuori quota” nati nella annata 2000 (nella Fase Nazionale non sono ancora state definite le annate previste per i “Fuoriquota”). Si ricorda che dalla Stagione Sportiva 2020/2021 non sarà più consentito l'utilizzo di giocatori “Fuori Quota” per questa categoria In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipati con più squadre a Campionati diversi, possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.
c) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato Under 19 di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto, omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. con campo di gara della larghezza minima di metri 16,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 6,00 e di lunghezza minima di metri 30,00. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi ovvero di presentarne copia agli arbitri a loro richiesta.
d) Disponibilità strutture prepartita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare.
e) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero.

CAMPIONATO REGIONALE UNDER 17 Maschile e Femminile
a) Articolazione
Il Campionato Regionale Under 17 maschile e femminile sarà articolato su in uno o più gironi stabiliti dal Consiglio Direttivo del C.R.V. sulla base delle iscrizioni che perverranno. La giornata di gara prevista è : SABATO con inizio alle ore 16,30 alle ore 20,30 Ogni gara si disputerà su due tempi di 30 minuti ciascuno, intervallati da una pausa tra il primo e secondo tempo. Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato calcio a cinque “Under 17” maschile e femminile possono partecipare i calciatori nati nelle annate 2003 e 2004 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 14° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste all'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.. L'inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. Per lo svolgimento di detta attività NON E' CONSENTITA l'utilizzazione di calciatori “fuori quota”. In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipati con più squadre a Campionati diversi, possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.
c) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato Under 17 di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto (NO erba sintetica), omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. con campo di gara della larghezza minima di metri 16,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 6,00 e di lunghezza minima di metri 30,00. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi ovvero di presentarne copia agli arbitri a loro richiesta.
d) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà esser libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare.
e) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie). La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero. Questo Regolamento è in attesa di ratifica che sarà data dalla pubblicazione del Comunicato specifico del Settore Giovanile e Scolastico.

CAMPIONATO REGIONALE UNDER 15 Maschile e Femminile
a) Articolazione
Il Campionato Regionale Under 15 maschile e femminile sarà articolato su in uno o più gironi stabiliti dal Consiglio Direttivo del C.R.V. sulla base delle iscrizioni che perverranno. La giornata di gara prevista è : DOMENICA nella fascia oraria compresa tra le ore 10,30 e le ore 13,00 e tra le ore 15.00 e le ore 19.00. Ogni gara si disputerà su due tempi di 25 minuti ciascuno, intervallati da una pausa tra il primo e secondo tempo. Potrà essere concessa autorizzazione a disputare la gara in altra giornata solo ed esclusivamente con richiesta motivata e controfirmata da entrambe le Società coinvolte, fermo restando che nelle ultime DUE giornate di campionato la giornata e l'orario dovranno rispettare la contemporaneità per tutti i partecipanti. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare
b) Limite di partecipazione dei calciatori in relazione all'età
Alle gare del Campionato calcio a cinque “Under 15” maschile e femminile possono partecipare i calciatori nati nelle annate 2005 e 2006 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 12 ° anno di età, nel rispetto delle condizioni previste all'art. 34, comma 3, delle N.O.I.F.. L'inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva. Per lo svolgimento di detta attività NON E' CONSENTITA l'utilizzazione di calciatori “fuori quota”. In deroga a quanto previsto dall'art. 34, comma 1, delle N.O.I.F., le Società partecipati con più squadre a Campionati diversi, possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, i calciatori indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore.
c) Misure campo di gara
E' fatto obbligo a tutte le Società partecipanti al campionato Under 19 di disputare le gare di Campionato in strutture al coperto (NO erba sintetica), omologate dai Competenti Uffici di L.N.D. con campo di gara della larghezza minima di metri 16,00 e con aree di rigore avente il raggio di metri 6,00 e di lunghezza minima di metri 30,00. Sarà concessa una deroga del 3 % sulle misure indicate previa domanda ed approvazione da parte del Consiglio Direttivo Regionale. Non sono concesse deroghe alle misure minime citate. Non è concessa alcuna autorizzazione o deroga per disputa di gare in strutture all'aperto e/o in erba sintetica. Con l'omologazione avvenuta le Società hanno l'obbligo di esporre il verbale d'omologazione all'interno degli spogliatoi ovvero di presentarne copia agli arbitri a loro richiesta.
d) Disponibilità strutture pre-partita
La Società Ospitante dovrà mettere a disposizione la struttura dell'impianto (spogliatoi) minimo 60 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro mentre il terreno di gioco dovrà essere libero e a disposizione delle formazioni minimo 30 minuti prima dell'inizio ufficiale dell'incontro. La Società Ospitante in caso di inadempienza verrà sanzionata dal Giudice Sportivo e in caso di reiterata inadempienza delle indicazioni su elencate dopo la terza sanzione dovrà indicare un nuovo campo di gioco. In caso di concomitanza di partite nel medesimo impianto varranno le priorità che saranno meglio specificate in un prossimo Comunicato Ufficiale. L'inizio ufficiale delle partite, su un impianto ove giocano più società, dovrà essere differito di un'ora e quarantacinque minuti al fine di consentire la regolare disputa delle gare.
e) Recupero gare
Le gare rinviate o sospese dovranno esser recuperate entro e non oltre il LUNEDI/MARTEDI della SECONDA SETTIMANA (10° ovvero 11° giorno - solo in casi eccezionali e a discrezione del Responsabile Regionale, potrà essere concessa la disputa nella giornata di MERCOLEDI') successivo alla data prevista per la disputa della gara. La giornata di gara infrasettimanale dovrà esser comunicata obbligatoriamente in sede di iscrizione (Foglio Notizie).
La Società ospitante dovrà farsi carico, qualora non disponibile, di un impianto di gara omologato per la disputa della partita di recupero. Questo Regolamento è in attesa di ratifica che sarà data dalla pubblicazione del Comunicato specifico del Settore Giovanile e Scolastico.







. . . buona vita a tutti!

Credits: COMITATO REGIONALE VENETO CALCIO A 5






























Fonte: COMITATO REGIONALE VENETO DIVISIONE CALCIO A CINQUE
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio